In occasione del referendum popolare confermativo della legge costituzionale recante: «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», approvata dal Parlamento indetto per domenica 20 settembre e lunedì 21 settembre 2020, al fine di agevolare l’esercizio del diritto di voto agli operatori volontari in servizio civile, si ritiene utile fornire le seguenti indicazioni:

  • L’operatore volontario con residenza diversa dal comune ove svolge il servizio, ai sensi del D.P.C.M. 14 gennaio 2019 recante la disciplina dei rapporti tra enti e operatori volontari del servizio civile universale, paragrafo 8 punto 1, possono fruire dei seguenti permessi straordinari: n. 1 giorno per i volontari residenti da 50 a 500 Km di distanza dal luogo di servizio; n. 2 giorni per i volontari residenti oltre 500 Km dal luogo di svolgimento del servizio; n. 2 giorni se i volontari sono impegnati in progetti in Europa; n. 3 giorni se i volontari sono impegnati in progetti in paesi extra europei.
  • All’operatore volontario nominato alla carica di presidente, segretario di seggio, scrutatore, nonché rappresentante di lista, ai sensi del D.P.C.M. 14 gennaio 2019 recante la disciplina dei rapporti tra enti e operatori volontari del servizio civile universale, paragrafo 8 punto 1, è riconosciuto un numero di giorni corrispondenti alla durata dello svolgimento delle operazioni elettorali.

Avviso-agli-enti-e-ai-volontari-referendum-2020_testo completo