//gruppoawa.it/wp-content/uploads/2018/07/Logo_home_care.png
CONDIVIDI SUI SOCIAL

HOME CARE PREMIUM 2012

L’INPS – Gestione Dipendenti Pubblici (ex INPDAP), nell’ambito del progetto HCP 2012 realizza, in favore dei dipendenti e dei pensionati pubblici e dei loro familiari, prestazioni di Assistenza Domiciliare a supporto della Non autosufficienza.

Le attività sono finanziate dal Fondo Credito e attività sociali, alimentato dal prelievo obbligatorio dello 0,35% sulle retribuzioni del personale in servizio e vengono gestite direttamente dall’ Ambito Territoriale Sociale di riferimento (ex Consorzio Pubblico di Servizi Sociali A4).

I soggetti beneficiari delle prestazioni socio assistenziali, sono i dipendenti ed i pensionati pubblici, utenti della Gestione ex INPDAP, i loro coniugi conviventi e i loro familiari di primo grado, residenti in uno dei comuni dell’Ambito Territoriale di riferimento.

L’intervento progettuale, si riferisce a prestazioni e interventi, economici e di servizio, afferenti esclusivamente alla sfera socio assistenziale di supporto agli utenti in condizione di Non autosufficienza e di fragilità.

L’erogazione del contributo (Prestazione Socio Assistenziale Prevalente), è condizionata:

  • alla regolare assunzione da parte del soggetto beneficiario di un Assistente Familiare. Il soggetto che svolge la funzione assistenziale viene individuato all’interno di uno Specifico Registro Assistenti Familiari;
  • Nel caso in cui gli Interventi Socio assistenziali siano svolti da familiari (conviventi e non), l’Ambito Territoriale organizza incontri “on the job” per un numero complessivo di ore pari a 12;
    – nel caso in cui gli Interventi Socio Assistenziali siano supportati, integrati o sostituiti dall’intervento anche di forme di affido, volontariato, vicinato, prossimità, l’Ambito Territoriale individua, all’interno di uno Specifico Registro del Volontariato Sociale, il soggetto che svolgeranno la funzione assistenziale.

Ad integrazione delle Prestazioni Socio Assistenziali Prevalenti, possono essere previste le seguenti Prestazioni Integrative:

  • intervento socio assistenziale specialistico da parte di Operatori Socio Assistenziali(OSS);
  • intervento di sollievo domiciliare;
  • intervento di educativa domiciliare a favore dei minori;
  • servizi di Accompagnamento/Trasporto

Ampio spazio di intervento viene dedicato alle fasi di informazione, consulenza e formazionedei familiari e dei care givers. Sono previste, inoltre installazione ed uso, a domicilio, di dotazioni fisiche e attrezzature (ausili) o di strumenti tecnologici di domotica, atti a ridurre il grado di non autosufficienza.

Attraverso le attività garantite dallo Sportello Sociale, aperto al pubblico per 20 ore settimanali, vengono realizzate i seguenti interventi:

  • informazione e sensibilizzazione delle famiglie-utenti beneficiari e non;
  • formazione dei care givers;
  • promozione e divulgazione delle opportunità connesse al Registro Assistenti familiari/Educatori domiciliari e Registro del Volontariato Sociale.